Novità gennaio 2012

In appendice
› D.Lgs. 17 settembre 2010, n. 156
(Disposizioni recanti attuazione dell’articolo 24 della legge 42/2009, in materia di ordinamento transitorio di Roma Capitale)
› Statuto di Roma
› Regolamento sull’ordinamento
degli uffici e dei servizi
di Roma Capitale
300 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI NEL COMUNE DI ROMA Manuale per la preparazione al concorso
Gratis il software
per prepararsi alla prova preselettiva
(disponibile sul sito www.moduli.maggioli.it
dopo la pubblicazione della banca dati ufficiale)

300 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI
NEL COMUNE DI ROMA
MANUALE PER LA PREPARAZIONE AL CONCORSO

Di facile comprensione e memorizzazione, questo nuovo Manuale agevola la preparazione mirata e approfondita di tutte le materie da affrontare nel corso delle prove previste dal concorso per Istruttore Amministrativo bandito dal Comune di Roma.

Redatto
- con la direzione e supervisione di F. Botta, Dirigente comunale di area amministrativa - da un gruppo di esperti autori, responsabili di importanti settori di Enti Locali, S. Biancardi, M. Borghesi, C. Costantini, E. Lequaglie, L. Oliveri, N. Rinaldi, G. Uderzo, il volume illustra ogni argomento in maniera organica ed esaustiva, nel dettaglio di dieci parti:

PARTE PRIMA
NOZIONI INTRODUTTIVE DI DIRITTO PUBBLICO
Nozioni di diritto costituzionale
Lo Stato.
Gli organi dello Stato nella Costituzione italiana e le funzioni: legislativa, esecutiva e giurisdizionale.
La riforma del Titolo V della Costituzione.
Nozioni di diritto amministrativo
Atti politici e attività amministrativa vincolata e discrezionale.
Le fonti del diritto. I regolamenti.
Le ordinanze: le ordinanze normali, le ordinanze c.d. necessitate e le ordinanze di necessità e di urgenza (o extra ordinem).
Norme interne, circolari e prassi amministrativa.
L’atto amministrativo e i suoi elementi costitutivi essenziali.
La legittimità ed il merito dell’atto amministrativo.
Perfezione. Efficacia. Validità.
Le principali categorie di atti amministrativi.
Vizi di legittimità (incompetenza, eccesso di potere, violazione di legge) e vizi di merito.
Conseguenze dell’invalidità di un atto.
Distinzione tra “diritti perfetti” ed “interessi legittimi”. Interessi semplici. Diritti affievoliti. Interessi collettivi ed interessi diffusi.
Principi generali che regolano il sistema della giustizia amministrativa.
I c.d. rimedi giustiziali - Il ricorso in opposizione.
Il ricorso gerarchico.
I ricorsi giurisdizionali. I principi generali della riforma del processo amministrativo.
L'azione di risarcimento danni contro la Pubblica Amministrazione.
Il giudizio davanti al Tribunale Amministrativo Regionale.
Il giudizio d'appello davanti al Consiglio di Stato.
La tutela cautelare.
Il rito speciale in materia di appalti.
Ricorso straordinario al Capo dello Stato.
Le Regioni a statuto ordinario
L’autonomia regionale.
Lo statuto.
Gli organi della Regione: il Consiglio, la Giunta ed il Presidente.
La legge costituzionale n. 3 del 18 ottobre 2001. Le principali novità in materia di controlli e di potestà legislativa e regolamentare delle Regioni.
Le ulteriori modifiche costituzionali apportate dalla legge costituzionale n. 3/2001.
Conclusioni.
I meccanismi sanzionatori e premianti riguardanti le regioni ordinarie, introdotti dal D.Lgs. 149/2011.

PARTE SECONDA
NORMATIVA GENERALE APPLICABILE AGLI ENTI LOCALI
Il decentramento amministrativo e la riforma della P.A.
La legge 15 marzo 1997, n. 59, ‘‘Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed enti locali, per la riforma della pubblica amministrazione e per la semplificazione amministrativa’’.
Il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, ‘‘Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione del Capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59’’.
Il procedimento amministrativo
Premesse. Definizione di “procedimento amministrativo”.
Gli scopi della legge 7 agosto 1990, n. 241 e gli ambiti di applicazione.
Principi generali.
Il responsabile del procedimento.
La partecipazione al procedimento amministrativo.
Accordi tra amministrazioni ed interessati. Tipologia. Natura. Condizioni. Recesso.
Concessione di vantaggi economici a terzi. Criteri e modalità. Albi dei beneficiari.
La conferenza dei servizi.
Pareri di organi consultivi.
Valutazioni tecniche.
Acquisizioni documentali e accertamenti d’ufficio.
Segnalazione certificata di inizio di attività (S.C.I.A.) e silenzio-assenso.
Efficacia, esecutorietà, esecutività, revoca, nullità e annullabilità del provvedimento amministrativo. Recesso dai contratti.
La documentazione e la certificazione amministrativa
Delimitazione della materia e fonti normative.
Soggetti che possono avvalersi delle disposizioni del t.u. 445/2000.
Validità temporale dei certificati.
Dichiarazioni sostitutive di certificazioni.
Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.
Disposizioni generali in materia di dichiarazioni sostitutive. Regime fiscale.
Certificati non sostituibili.
Certificato unico per le attività sportive degli studenti.
La documentazione mediante esibizione.
L’acquisizione diretta dei documenti.
Autenticazione di copie.
Disciplina delle istanze e dichiarazioni da presentare alla pubblica amministrazione o ai gestori di pubblici servizi.
La legalizzazione di firme.
La carta d’identità.
Il documento informatico e la firma digitale
Premesse introduttive e principali fonti normative.
Documento informatico ed attività amministrativa.
Il codice dell’amministrazione digitale (d.lgs. 82/2005). Tipologie e valenza probatoria della firma elettronica.
La posta elettronica certificata (d.P.R. 68/2005).
Il diritto di accesso ai documenti amministrativi e la tutela della privacy
Accesso ai documenti amministrativi (Capo V della legge 241/1990).
La tutela della privacy.

PARTE TERZA
IL COMUNE: ORDINAMENTO ISTITUZIONALE
Autonomia statutaria e regolamentare. Statuto e regolamenti nella gerarchia delle fonti
Regolamenti degli enti locali.
Statuti degli enti locali.
La rappresentanza dell’ente, anche in giudizio.
Istituti di partecipazione
Forme associative dei cittadini.
Partecipazione degli interessati al procedimento amministrativo.
Istanze, petizioni e proposte da parte dei cittadini.
Referendum: consultivi, abrogativi, propositivi e di indirizzo.
Partecipazione degli stranieri alla vita pubblica.
Azione popolare.
Diritto di accesso agli atti.
Difensore civico.
Funzioni del Comune e della Provincia
Funzioni del Comune.
Funzioni della Provincia.
Forme di decentramento e associative
Ambito di applicazione.
Modificazioni territoriali e fusione di Comuni. Municipi.
Consigli circoscrizionali.
Circondari provinciali.
Aree e Città metropolitane.
Comunità montane.
Convenzioni.
Consorzi.
Unioni di Comuni.
Esercizio associato delle funzioni.
Unioni di Comuni obbligatorie per i Comuni con meno di 1.000 abitanti.
Il Consiglio
Composizione del Consiglio comunale e provinciale.
Caratteristiche delle attribuzioni consiliari. La tassatività, l’inderogabilità e l’esclusività.
Le competenze nell’articolo 42 del testo unico.
L’autonomia del Consiglio.
Prima seduta del Consiglio dopo le elezioni.
Presentazione al Consiglio delle linee programmatiche predisposte dal Sindaco o dal Presidente della Provincia.
Disciplina del funzionamento del Consiglio.
Obbligo di astensione.
Commissioni consiliari. Garanzie per le minoranze.
Durata in carica. Inizio e scadenza del mandato elettorale. Surrogazione dei consiglieri.
Controllo sugli organi. Scioglimento e sospensione dei Consigli.
La Giunta comunale e provinciale
Competenze della Giunta.
Le funzioni di indirizzo ed impulso nei confronti del Consiglio.
Composizione. Numero degli assessori.
Nomina e incarichi agli assessori. Vice Sindaco e vice Presidente della Provincia.
Ulteriori incompatibilità. Divieti di incarichi e consulenze. Eliminazione del divieto di rivestire più di due mandati consecutivi. Incompatibilità degli assessori incaricati all’edilizia privata o ai lavori pubblici.
Revoca degli assessori.
Funzionamento della Giunta nei Comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti.
Deliberazioni del Consiglio e della Giunta. Proposte. Pareri. Verbali. Immediata eseguibilità. Pubblicazione. Esecutività
I verbali delle sedute del Consiglio e della Giunta. Elementi costitutivi essenziali.
Proposte di deliberazione: redazione e paternità.
Pareri sulla proposta di deliberazione. Inserimento nella deliberazione.
Votazione.
Verbale: elementi essenziali. Brogliaccio del segretario.
Immediata eseguibilità.
Pubblicazione all’albo pretorio. Esecutività.
Verbale di seduta.
Verbale di deliberazione.
Controllo sulle deliberazioni del Consiglio e della Giunta. Effetti della legge costituzionale 3/2001
Pubblicazione delle deliberazioni all’albo pretorio e trasmissione dell’elenco delle deliberazioni ai capigruppo consiliari.
Deliberazioni soggette al controllo preventivo di legittimità. Permanenza o meno dei controlli.
Esecutività delle deliberazioni.
Comunicazione delle deliberazioni al Prefetto.
Il Sindaco ed il Presidente della Provincia
Funzioni del Sindaco e del Presidente della Provincia nella veste di capi dell’amministrazione comunale e provinciale.
Giuramento.
Distintivo.
Il Sindaco quale ufficiale di Governo.
Ordinanze ordinarie e d’urgenza.
Sostituzione del Sindaco. Delega di funzioni.
Uffici alle dirette dipendenze del Sindaco, del Presidente della Provincia, della Giunta o degli assessori.
Durata del mandato.
Mozione di sfiducia.
Cessazione del Sindaco.
Lo status degli amministratori locali
Amministratori locali e loro doveri.
L’astensione.
Trasferimenti e avvicinamenti.
Permessi e licenze.
Rimborsi.
Aspettative.
Indennità e gettoni di presenza.
Rimborsi spese e indennità di missione.
Partecipazione alle associazioni rappresentative degli enti locali.
Oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi e disposizioni fiscali e assicurative.
Assicurazione per i rischi del mandato.
Consigli di amministrazione delle aziende speciali.
Gli organi gestionali del Comune e della Provincia: dirigenti e responsabili dei servizi. Il segretario comunale e provinciale. Il direttore generale
Separazione tra funzione di indirizzo politico ed attività gestionale attuativa.
Nomina dei dirigenti e dei responsabili dei servizi e definizione dei loro incarichi. Rinvio.
Dirigenti e responsabili dei servizi come organi gestionali. Organi e uffici.
Attribuzioni dei dirigenti e dei responsabili dei servizi.
Elencazione delle competenze dirigenziali, di cui al testo unico.
La permanenza o meno in capo agli organi di governo di alcune residue competenze gestionali.
Provvedimenti amministrativi degli organi gestionali: determinazioni e ordinanze gestionali.
Atti consultivi e propositivi degli organi gestionali: pareri, proposte e progetti.
Proposte e progetti gestionali.
La delegabilità delle funzioni dirigenziali.
Il duplice regime normativo negli enti con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti.
Il segretario comunale e provinciale.
Il direttore generale.

PARTE QUARTA
IL COMUNE: ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE
Le fonti di entrata
Le entrate del Comune.
Le entrate extratributarie. Le entrate derivanti dall’erogazione dei servizi comunali.
Le entrate extratributarie. Le entrate derivanti dalla gestione dei beni: acquisti ed alienazioni degli stessi. Autorizzazioni per l’accettazione di donazioni, eredità e legati.
Le entrate tributarie. Generalità. Distinzione dei tributi. Distinzione delle imposte.
Il sistema tributario comunale.
La costituzione del rapporto tributario. L’accertamento. La formazione dei ruoli.
I singoli tributi: imposte.
I singoli tributi: tasse.
Altri tributi.
Riscossione dei tributi.
Contenzioso tributario. Organi.
Entrate derivate.
Il federalismo fiscale.
Il bilancio
Alcuni concetti generali. Ordinamento finanziario e contabile degli enti locali. Regolamento di contabilità. Servizio finanziario.
Il bilancio di previsione del Comune: principi. Esercizio provvisorio e gestione provvisoria. Caratteristiche del bilancio. I residui.
Struttura dei bilanci di previsione del Comune. Bilancio annuale e bilancio pluriennale. Piano esecutivo di gestione. Variazioni al bilancio di previsione e al piano esecutivo di gestione. Competenze dei responsabili dei servizi. La relazione previsionale e programmatica.
Accertamento del risultato contabile di amministrazione:“avanzo” e “disavanzo di amministrazione”. Utilizzo dell’“avanzo”. Salvaguardia degli equilibri di bilancio.
I debiti fuori bilancio: riconoscimento di legittimità.
Rilevazione e dimostrazione dei risultati di gestione: il rendiconto della gestione; conto del bilancio; conto economico.
Il patrimonio (definizione). Conto del patrimonio.
Predisposizione ed approvazione del bilancio e dei suoi allegati, nonché del rendiconto e dei conti relativi.
La gestione del bilancio. Le fasi dell’entrata. Ordinativo di incasso.
La gestione del bilancio. Le fasi della spesa. Il mandato di pagamento. Regole per l’assunzione di impegni e per l’effettuazione di spese.
Enti dissestati e risanamento finanziario.
Il collegio dei revisori: composizione ed elezione; funzioni; responsabilità.
Il tesoriere: affidamento del servizio di tesoreria. Verifiche di cassa.

PARTE QUINTA
IL COMUNE: PRINCIPALI SERVIZI
Servizio protocollo e archivio
Importanza dell’ufficio. Classificazione degli atti.
Archivio corrente ed archivio di deposito – Altre tipologie di archivio.
Gestione, spese, consultazione dell’archivio – Natura degli archivi comunali.
Protocollo – Rubrica – Registro degli atti depositati.
Scarti di atti d’archivio.
Analisi delle disposizioni dettate dal d.P.R. 445/2000 in materia di protocollo informatico ed archivio.
Servizi demografici
Cenni introduttivi.
Il servizio anagrafico.
Il servizio dello stato civile.
Il servizio elettorale.
Il servizio della leva militare. La sospensione della leva obbligatoria.
Il servizio civile nazionale.
I ruoli matricolari. Aggiornamento.
Servizio tecnico: urbanistica, espropriazioni ed ecologia
Compiti.
Disciplina urbanistica. Piani territoriali di coordinamento.
Piano regolatore generale.
Vincoli urbanistici.
Programma pluriennale di attuazione e strumenti urbanistici attuativi ordinari e speciali.
Il testo unico dell’edilizia.
Il regolamento edilizio.
La commissione edilizia.
Lo sportello unico dell’edilizia.
L’attività edilizia libera.
Il permesso di costruire.
Il contributo per il rilascio del permesso di costruire.
Il procedimento per il rilascio del permesso di costruire.
La denuncia d’inizio di attività.
L’agibilità degli edifici.
La vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia.
Le sanzioni in materia edilizia.
Il testo unico delle disposizioni in materia di espropriazioni per pubblica utilità.
I beni culturali ed ambientali.
Il danno ambientale.
La tutela contro le varie forme di inquinamento ed il codice dell’ambiente.
L’inquinamento idrico.
L’inquinamento atmosferico.
La gestione dei rifiuti.
L’inquinamento acustico.
L’inquinamento elettromagnetico.
La valutazione di impatto ambientale.
Sportello unico per le attività produttive e Servizio commercio
Sportello Unico Attività Produttive (SUAP).
Procedimenti SUAP.
La materia del commercio. Competenze.
Commercio al dettaglio.
Commercio al dettaglio su aree private.
Commercio su aree pubbliche.
Somministrazione di alimenti e bevande.
Servizio contratti e appalti
Attività contrattuale.
‘‘Evidenza pubblica’’.
Provvedimento a contrattare.
Procedura di gara.
Aggiudicazione definitiva.
Stipulazione del contratto. Fase di diritto amministrativo e fase di diritto privato. Giudice competente in caso di contenzioso.
Modalità di scelta del contraente.
Pubblicità delle gare.
Anomalie delle offerte.
Appalto in generale.
Permuta.
Responsabile unico.
Progettazione-progetti: preliminare, definitivo ed esecutivo.
Incarichi di progettazione.
Fase esecutiva e direzione dei lavori.
Varianti.
Collaudo.
Concessione d’opera pubblica.
Forniture.
Locazione in generale.
Locazione finanziaria.
Servizi.
Contratti aperti.
Cauzione.
Divieto di rinnovo tacito dei contratti della pubblica amministrazione. Revisione periodica del prezzo.
Acquisti di beni e servizi in convenzione.
Disciplina antimafia.

PARTE SESTA
IL COMUNE: GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI
Servizi pubblici e forme di gestione
Definizione dei servizi pubblici locali.
Forme di gestione.
Tariffe dei servizi.
Il pacchetto “Bersani”.
I limiti alla costituzione e partecipazione a società, nella legge 244/2007 e nel d.l. 78/2010, convertito in legge 122/2010.
Vincoli e regole per le assunzioni de personale da parte delle società partecipate.

PARTE SETTIMA
RAPPORTO D’IMPIEGO. SERVIZIO PERSONALE
Rapporto d’impiego dei dipendenti degli enti locali
Fonti di disciplina del rapporto di impiego dei dipendenti degli enti locali.
L’accesso all’impiego e la costituzione del rapporto di lavoro.
Il rapporto di lavoro a tempo parziale.
La struttura e gli istituti normativi del rapporto di lavoro.
Gli obblighi del dipendente. La responsabilità disciplinare e la responsabilità dirigenziale.
Il sistema delle relazioni sindacali.
Modifica del rapporto di lavoro.
L’estinzione del rapporto di lavoro.
Giurisdizione e controversie individuali.

PARTE OTTAVA
RESPONSABILITÀ DEI DIPENDENTI E DEGLI AMMINISTRATORI
Vari tipi di responsabilità
Nozioni generali sul concetto di “responsabilità”.
La responsabilità civile verso terzi della p.a. e dei suoi agenti.
La responsabilità amministrativa degli amministratori e dei dipendenti pubblici.
La responsabilità contabile.
La responsabilità politica degli amministratori in base al d.lgs. 6 settembre 2011, n. 149.
La responsabilità dei dirigenti.
La responsabilità disciplinare.
La responsabilità penale.
Differenze tra responsabilità disciplinare e responsabilità penale.

PARTE NONA
NOZIONI DI DIRITTO CIVILE
Concetti generali
Diritto pubblico e diritto privato. Il rapporto giuridico.
I soggetti del rapporto giuridico: soggetto attivo e soggetto passivo, il diritto soggettivo, le facoltà. La ‘‘rappresentanza’’ (rinvio).
Diritti assoluti e diritti relativi.
Il negozio giuridico
L’autonomia privata ed il negozio giuridico: elementi essenziali.
Gli elementi accidentali del negozio giuridico.
Negozi patrimoniali (a titolo oneroso e a titolo gratuito). Il patrimonio.
I vizi della volontà nel negozio giuridico.
La simulazione.
La patologia del negozio giuridico.
I diritti reali
Caratteristiche dei diritti reali e distinzioni fra gli stessi.
Il diritto di proprietà. Contenuto e limiti. Diritto di seguito o di sequela. Elasticità.
Modi di acquisto della proprietà. L’usucapione. Possesso di buona fede.
Diritti reali di godimento.
Le servitù prediali.
La comunione.
Il condominio negli edifici.
Il possesso
Il “possesso” e la “detenzione”. Distinzione dalla “proprietà”. Elementi del “possesso”.
Effetti del possesso di beni mobili.
Le obbligazioni
Definizione e “relatività” del diritto.
Fonti delle obbligazioni.
Elementi del rapporto obbligatorio.
Obbligazioni pecuniarie. Il “capitale” e gli “interessi”.“Liquidità” ed “esigibilità” dei crediti.
Modi di estinzione delle obbligazioni.
L’inadempimento.
I contratti
Definizione.
Classificazione dei contratti.
Il contratto preliminare.
I singoli contratti
I contratti di scambio.
I contratti di cooperazione nell’attività giuridica di altri.
I contratti reali.
I contratti aleatori.
I contratti diretti a comporre una lite.
La garanzia del creditore: garanzia generica e diritti reali di garanzia
Garanzia generica.
I diritti reali di garanzia.

PARTE DECIMA
NOZIONI DI DIRITTO PENALE
Nozioni generali
Definizione del diritto penale e caratteristiche delle norme relative.
Il reato: soggetti. La capacità di intendere e di volere.
Il dolo e la colpa. Reati dolosi, colposi e preterintenzionali. La responsabilità penale.
I delitti contro la pubblica amministrazione

Cenni generali. Reati “comuni” e reati “propri”. Nozione di“pubblico ufficiale” e di “incaricato di pubblico servizio”.
Peculato (anche mediante profitto dell’errore altrui).
Malversazione a danno dello Stato.
Concussione. Abuso della qualità e dei poteri da parte del pubblico ufficiale.
Corruzione.
Abuso d’ufficio.
Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione.
Falsità documentale.


Per ricevere subito
300 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI NEL COMUNE DI ROMA
MANUALE PER LA PREPARAZIONE AL CONCORSO
Maggioli Editore - II edizione gennaio 2012
Pagine 974 - F.to cm. 17x24 - ISBN 7122.7 - Euro 42,00
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

MAGGIOLI EDITORE