Novità dicembre 2012

Manuale per la prova
scritta e orale
A033 - TECNOLOGIA
› Metodologie e tecniche
della didattica
Avvertenze generali
› I materiali
› L’energia
› L ’ambiente e l’uomo
› Informazione
› Disegno tecnico
› Scienze alimentari
› Esempi di lezioni simulate
e quesiti a risposta aperta

Concorsi a cattedre
A033 - TECNOLOGIA
(già Educazione tecnica nella scuola media)

Questo nuovo manuale di preparazione alla prova scritta ed orale per l’insegnamento nella classe di concorso A033 - Tecnologia (già Educazione tecnica nella scuola media), segue fedelmente le indicazioni delle Avvertenze generali alle prove d'esame (di cui offre una trattazione manualistica) e delle competenze disciplinari previste dal Programma d’esame pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 25 settembre 2012 per tale classe di concorso (per queste ultime si offrono numerosi esempi di quesiti a risposta aperta).

La trattazione manualistica è articolata in:

› Metodologie e tecniche della didattica, in cui sono sintetizzati i principali punti delle Avvertenze generali (Ordinamento scolastico, Didattica, Indicazioni nazionali per i Licei e Linee guida per gli Istituti tecnici e professionali, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione, Sistemi di valutazione).

La Parte relativa alle discipline di insegnamento espone (grazie alle esaustive soluzioni fornite ai quesiti a risposta aperta) tutti i principali punti richiesti dal programma d’esame:
› I materiali (Classificazione, principali proprietà e tipologie; La trasformazione dei materiali);
› L’energia (Calore e lavoro meccanico; Fonti e forme di energia; La produzione di energia elettrica);
› L’ambiente e l’uomo (L’organizzazione del lavoro; La sicurezza sul lavoro; L’educazione stradale);
› Informazione (Principi di base dell’informatica; Il computer; Software e sistema operativo; Reti e internet; Microsoft Word; Microsoft Excel; Microsoft PowerPoint; Microsoft Access; Outlook Express);
› Disegno tecnico (Il concetto di misura; Elementi; Strumenti e norme di disegno tecnico; Costruzioni geometriche; Proiezioni ortogonali; Assonometrie; Prospettiva; Teoria delle ombre);
› Scienze alimentari (La trasformazione e la conservazione degli alimenti).

In vista della prova orale, inoltre, il volume offre esempi di lezione simulata in cui riproduce la progettazione didattica di un argomento, sottolineando gli eventuali ricorsi alle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ed esplicita le scelte didattiche e metodologiche relative alla lezione.

Piano dell'opera:

Parte
prima
METODOLOGIE E TECNICHE DELLA DIDATTICA - AVVERTENZE GENERALI
Il sistema scolastico italiano

La scuola italiana.
Autonomia scolastica.
L’autonomia didattica.
Piano dell’offerta formativa.
Il curricolo della scuola e la progettazione scolastica.
Le Indicazioni nazionali e il curricolo scolastico delle scuole del primo ciclo.
Le Indicazioni nazionali e il curricolo dell’istruzione secondaria di secondo grado
› Le Indicazioni nazionali per i Licei.
› Le Linee guida per gli Istituti tecnici.
› Le Linee guida per gli Istituti professionali.
Il Programma Annuale.
La libertà dell’insegnamento.
La funzione del docente.
Profilo giuridico del docente.
Organi collegiali interni.
Funzioni e compiti del Collegio dei docenti.
Funzioni e compiti del Consiglio di istituto.
Giunta esecutiva del Consiglio d’istituto.
Comitato tecnico-scientifico.
Dipartimenti.
Teorie, metodi e tecniche della didattica
Caratteristiche della didattica moderna
› Didattica orientativa.
› Teoria delle intelligenze multiple.
Il comportamentismo o behaviorismo.
L’attivismo di Dewey.
La teoria di Piaget
› Fase senso-motoria. Dalla nascita ai due anni circa.
› Fase pre-concettuale. Da due a quattro anni.
› Fase del pensiero intuitivo. Da quattro a sette anni.
› Fase delle operazioni concrete. Da sette a undici anni.
› Fase delle operazioni formali. Da undici a quattordici anni.
La teoria di Vygotskij.
Il cognitivismo.
La teoria di Bruner.
La teoria di Ausubel.
La teoria di Novak.
Costruttivismo.
La teoria del pensiero laterale...
Metodologie dell’insegnamento
› Il metodo operativo: il laboratorio, il problem solving.
› Il metodo investigativo: la ricerca sperimentale.
› Il metodo euristico-partecipativo: la ricerca-azione in classe.
› Il metodo individualizzato: il mastery learning.
Tecniche attive d’insegnamento
› Le tecniche simulative: il role playing, in basket, action maze.
› Le tecniche di analisi per capire le situazioni reali: lo studio di caso, incident.
› Tecniche di riproduzione operativa come le dimostrazioni e le esercitazioni.
› Tecniche di produzione cooperativa.
Integrazione scolastica: il ruolo della didattica speciale
Il percorso dell’integrazione scolastica.
La definizione scientifica di handicap e disabilità.
Strategie didattiche e percorsi d’integrazione rivolti agli studenti con disabilità.
Legge 170/2010
› Definizione dei disturbi specifici di apprendimento.
› Metodologie di intervento educativo e didattico.
› La didattica per gli alunni con DSA.
Disadattamento scolastico.
La valutazione degli alunni disabili.
L’insegnante di sostegno.
Appendice - Piano Educativo Individuale (P.E.I).
La lezione
Lezione interattiva versus lezione classica.
Gli obiettivi della lezione.
Inconvenienti e vantaggi della lezione classica.
Proposta di un modello per l’organizzazione della lezione.
La preparazione della lezione.
Conoscere i partecipanti.
La programmazione dei contenuti.
Stile d’insegnamento.
Il coinvolgimento del gruppo.
La gestione delle domande.
I rinforzi dell’apprendimento.
Il materiale didattico
› I sussidi da utilizzare.
› Gli audiovisivi.
Scopi e tipi di esercitazioni
› La gestione delle esercitazioni individuali.
› La gestione delle esercitazioni in sottogruppo.
Il comportamento del docente.
Gli effetti delle aspettative del docente sull’apprendimento.
Gli stili di conduzione
› Potere o competenza.
› Distanza o vicinanza.
› Valutazione o orientamento all’apprendimento.
› Efficienza o efficacia.
Programmazione modulare: lezione e multidisciplinarietà.
La lezione come unità didattiche
› La struttura delle unità didattiche.
› L’analisi della situazione.
› La specificazione e la definizione degli obiettivi.
› Le metodologie e tecnologie.
› Criteri e strumenti di valutazione.
Appendice - Esempio del modulo didattico/unità.
Uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella didattica
Piano Nazionale di Formazione sulle Competenze Informatiche e Tecnologiche del Personale della Scuola.
E-learning.
Modalità di apprendimento attraverso le nuove tecnologie.
LE TIC come risorse didattiche.
TIC: pro e contro.
Fare lezione con i supporti didattici tecnologici.
TIC nella scuola: efficienza ed equità.
Lavagna interattiva multimediale e sussidi didattici multimediali
Diffusione della lavagna interattiva multimediale in Italia.
Cos’è la LIM.
Modalità e potenzialità di utilizzo della LIM.
Fare lezione con la LIM.
Didattica con i sussidi offerti dalla LIM.
LIM e Internet
› Il software della wiki-didattica.
› Il podcast in classe con la LIM.
› LIM e webquest.
Content and Language Integrated Learning
Il CLIL e il language immersion.
Apprendimento integrato di contenuto e lingua (CLIL).
Il CLIL in Europa.
L’introduzione della metodologia CLIC in Italia.
CLIL nella riforma della scuola secondaria superiore.
La progettazione di un percorso CLIL.
La valutazione dell’insegnante CLIL.
Appendice - Esempio di un modulo di diritto con la metodologia CLIC.
Il sistema di qualità scolastico
La valutazione della performance scolastica.
La valutazione interna.
L’autovalutazione.
Valutazione esterna.
Valutazione dell’OCSE e dell’INVALSI.
Il sistema di valutazione degli alunni
Sintesi del percorso legislativo sull’introduzione della valutazione degli studenti.
Attuale normativa sulla valutazione scolastica e sugli esami di Stato
› Scuola primaria.
› Scuola secondaria di primo grado.
› Nella scuola secondaria di secondo grado.
Valutazione del credito.
Esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado.
Valutazione del comportamento e voto in condotta.
Finalità educative della valutazione.
Valutazione formativa e valutazione sommativa
› La valutazione formativa.
› La valutazione sommativa.
La valutazione degli alunni non italofoni.
Ambiti della valutazione.
Le imprecisioni tecniche della valutazione.
La tempistica delle verifiche.
Caratteristiche delle prove di verifica
› Prove oggettive e soggettive: limiti e vantaggi.
› Le prove strutturate.
› Suggerimenti pratici per la costruzione delle prove di verifiche strutturate.
› Prove oggettive: vantaggi, limiti e pregiudizi.
Scuola ed Europa
Le politiche sull’istruzione dell’Unione Europea.
European qualification framework
› ECVET.
› Europass.
› Riflessi dell’EQF in Italia.
Programma gioventù in movimento.
Programma LLP
› Programma COMENIUS.
› Programma ERASMUS.
› Programma LEONARDO.
› Programma Jean Monnet.
Fondi strutturali.

Parte
seconda
DISCIPLINE DI INSEGNAMENTO
I materiali
Questionario n. 1 -
Classificazione, principali proprietà e tipologie di materiali.
Questionario n. 2 - La trasformazione dei materiali.
L’energia
Questionario n. 1 - Calore e lavoro meccanico.
Questionario n. 2 - Fonti e forme di energia.
Questionario n. 3 - La produzione di energia elettrica.
L’ambiente e l’uomo
Questionario n. 1 - L’organizzazione del lavoro.
Questionario n. 2 - La sicurezza sul lavoro.
Questionario n. 3 - L’educazione stradale.
Informazione
Questionario n. 1 - Principi di base dell’informatica.
Questionario n. 2 - Il computer.
Questionario n. 3 - Software e sistema operativo.
Questionario n. 4 - Reti e internet.
Questionario n. 5 - Microsoft Word.
Questionario n. 6 - Microsoft Excel.
Questionario n. 7 - Microsoft PowerPoint.
Questionario n. 8 - Microsoft Access.
Questionario n. 9 - Outlook Express.
Disegno tecnico
Questionario n. 1 - Il concetto di misura.
Questionario n. 2 - Elementi, strumenti e norme di disegno tecnico.
Questionario n. 3 - Costruzioni geometriche.
Questionario n. 4 - Proiezioni ortogonali.
Questionario n. 5 - Assonometrie.
Questionario n. 6 - Prospettiva.
Questionario n. 7 - Teoria delle ombre.
Scienze alimentari
Questionario n. 1 - La trasformazione e la conservazione degli alimenti.

»
ESEMPI DI LEZIONI SIMULATE
Disegno tecnico
Lezione n. 1 -
Strumenti per il disegno tecnico.
Lezione n. 2 - Costruzioni geometriche.

»
APPENDICE
Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (D.M. 31 luglio 2007).
Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (Regolamento 16 novembre 2012).


Per ricevere
Concorsi a cattedre
A033 - TECNOLOGIA
Maggioli Editore - Novità dicembre 2012
Pagine 552 - F.to cm. 17x24 - ISBN 7838.4 - Euro 32,00
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

MAGGIOLI EDITORE