Concorso 253 funzionari Miur, ecco gli ammessi alle prove scritte

Come comunicato dalla Gazzetta Ufficiale del 24 Aprile 2018, verranno pubblicati domani sul sito internet del Ministero dell’Istruzione, i 4mila quesiti relativi al corso-concorso nazionale, per titoli ed esami (Concorso Dirigenti Scolastici), dai quali saranno sorteggiati i 100 quiz inclusi nella prova preselettiva che si dovrebbe tenere, nonostante gli appelli, le proteste e le petizioni, il 23 Luglio 2018 alle ore 10:00.

Per svolgere la prova preselettiva, i candidati dovranno presentarsi nelle rispettive sedi d’esame, muniti di un documento valido di riconoscimento, del codice fiscale e della ricevuta di versamento che attesta il pagamento del diritto di segreteria pari ad 10 Euro. La prova preselettiva durerà 100 minuti e il suo svolgimento è computerizzato. La prova preselettiva assegna un punteggio massimo di 100 punti che potranno essere ottenuti sommando 1 punto per ogni risposta giusta, 0 punti per ogni risposta non data e sottraendo 0,3 punti per ogni risposta sbagliata. Dopo la prova preselettiva, solo 8700 candidati potranno essere ammessi a sostenere la prova scritta.

Come già anticipato, in questi giorni non sono mancate le polemiche sulla data della prova preselettiva. Il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha ricevuto, infatti, un corposo appello proveniente da oltre 15.000 persone che hanno deciso di firmare la petizione del Comitato NO Concorso Dirigenti Scolastici luglio che ritiene che si debba rinviare la prova al mese di settembre. È pure vero che, d’altro canto, c’è anche chi non vorrebbe che la prova si tenesse a settembre per un’altra serie di motivi.

Le date attuali, però, dal punto di vista dei docenti firmatari dell’appello “penalizzano e discriminano pesantemente i docenti di scuola superiore (secondaria di secondo grado) che in quel periodo sono ancora impegnati in Esami di Stato, attività di AS-L, Corsi di recupero, esami di riparazione, stage all’estero”. Per questo motivo è stato richiesto dal Comitato No Concorso Dirigenti Scolastici luglio un rinvio a settembre, in modo tale da avere più tempo senza disparità di trattamento e senza compromettere in alcun modo lo svolgimento del concorso. Ecco il contenuto della lettera inviata al Ministro Bussetti:

“Egregio Ministro

Le inviamo un appello accorato affinché si cominci ad agire finalmente nella scuola con buon senso, come la Lega ha promesso.

Le chiediamo di spostare la data della prova preselettiva.

Tale data discrimina i docenti impegnati in attività istituzionali (esami di stato, alternanza scuola lavoro, esami per giudizi sospesi, stage all’estero) e non permette di tener conto della pronuncia della Corte Costituzionale attesa nei prossimi giorni in merito al ricorso relativo al concorso 2011.

La invitiamo a tenere conto dei criteri di giustizia e pari opportunità: i docenti che hanno scelto di compiere il proprio dovere e non sottrarsi ai propri impegni non devono essere penalizzati nelle opportunità di carriera.

Questo governo non deve iniziare il suo rapporto con la scuola con un atto che darà origine ancora una volta a malumori e ricorsi.

Spostare la preselettiva ai primi di settembre non cambierà la tempistica delle assunzioni, che con l’attuale struttura  del concorso comunque non potranno avvenire a settembre 2019, ma sarà un atto di giustizia. La petizione on line è solo la punta di un iceberg: siamo più di 15.000 persone!

Tenga fede alla parola, si distingua dai governi precedenti, questa è la mossa che testimonierà la reale volontà di rinnovamento e di giustizia!”

Comitato NO Concorso Dirigenti Scolastici luglio

Segui tutte le novità sul nostro Speciale Concorsi Pubblici

Per prepararsi al meglio per il Concorso Dirigente Scolastici, consigliamo: Kit Concorso Dirigente Scolastico

Aggiungi un commento

Inserire un commento!
Inserire il nome